LA CONCLUSIONE DELLO STUDIO SULLA QUALITÀ VISTA DA 1300 DECISORI DELLA QUALITÀ DI 37 NAZIONALITÀ - AFNOR GROUP

Facebook
Email
Twitter
LinkedIn

Dopo 3 articoli precedenti in cui abbiamo analizzato la definizione di qualità, i legami con la CSR e la tecnologia digitale, ecco la conclusione di questo importante studio internazionale condotto dal Gruppo AFNOR nel 2023. Più di 1.300 responsabili della qualità in aziende di 37 nazionalità diverse ci aiutano a tracciare un ritratto di come sarà la qualità in futuro.

Di cosa hanno bisogno i decisori della qualità per domani? Il bisogno di supporto non è lo stesso e non ha la stessa intensità. Mentre in Francia si preferisce essere supportati nei progetti di qualità (esclusa la certificazione), in Germania, ad esempio , silavora molto poco all'interno dell'azienda (gestione interna = 46% in Francia vs. 9% in Germania) .

In Francia, si parla soprattutto di cultura con l'obiettivo di portare il personale di tutta l'organizzazione ad abbracciare le iniziative di qualità e, più in generale, a riflettere sull'importanza della qualità come parte di un approccio alla performance. Come spiega questo decisore: "La qualità dovrebbe essere uno strumento per mobilitare i dipendenti a mettere in atto la strategia dell'azienda e a raggiungere un funzionamento efficiente".

In Germania, l'84% si concentra sui"dati per la qualità" come mezzo per ottimizzare i processi.

Negli Stati Uniti e nel Regno Unito l'attenzione è rivolta alla gestione della qualità.

Quindi possiamo vedere che l'esigenza è più olistica. C'è anche un bisogno reale di competenze.

Infine, per un partner messicano, è attraverso i dirigenti dell'organizzazione che bisogna lavorare: "Cerco sempre di raggiungere i dirigenti, di identificare questo elemento, di convincerli o di mostrare loro il vantaggio di includere questo concetto di qualità in tutta l'azienda e non solo per i prodotti e i servizi che gestiscono".

Cos'altro dobbiamo fare oltre a fornire sostegno a questi progetti?
C'è un problema reale di competenze e i decisori della qualità in generale puntano il dito sull'importanza dell'acculturazione.

Questo professionista dell'industria aeronautica nel Regno Unito spiega : "Mettere in atto il giusto programma educativo in modo che le persone imparino la qualità... far sì che un maggior numero di persone, i più giovani, intraprendano questa carriera".
Quindi siamo più sul versante dell'istruzione, a monte di una scelta di carriera.

Un altro, nel settore IT in Francia, parla delle competenze necessarie per supportare il personale operativo.

In conclusioneLa qualità è in movimento.

Se riassumiamo tutte le parti analizzate in questo studio, possiamo identificare 3 tendenze chiave:

  1. In primo luogo, il dogma dell'approccio metodico rende inevitabile l'automazione e mette in discussione il posto delle persone rispetto alla tecnologia nella cultura della qualità. È vero che la digitalizzazione trasformerà la professione della qualità (così come sta già trasformando molti altri settori). Ma ci sarà sempre bisogno di persone. La questione delle competenze è quindi centrale e i decisori della qualità devono svilupparle lungo tutta la catena.
  2. In secondo luogo, l'etica e la performance avvicinano i concetti di qualità e RSI; la loro interdipendenza "de-sillaba" i temi al servizio della trasparenza e dell'autenticità, spesso rivendicate. Ci si aspetta che le organizzazioni siano responsabili e che allineino le loro ambizioni imprenditoriali con le forti aspettative della società. Le grandi questioni sociali e le nuove aspettative dei "cittadini-clienti" stanno scuotendo il mondo della qualità.
  3. Infine, la sfida finale sarà quella di continuare a soddisfare il cliente, in qualsiasi circostanza, in modo che diventi promotore dei prodotti o dei servizi, soprattutto attraverso le opinioni che lascia sulle piattaforme. Alla fine della catena, il consumatore-cittadino è guidato da esperienze che orientano la sua soddisfazione, il che rende difficile una misurazione oggettiva.

Per integrare queste tre tendenze, la qualità deve essere chiaramente allineata alla strategia aziendale. Per raggiungere questo obiettivo, la qualità deve trovare, o meglio riscoprire, il suo valore trasformativo. Ciò richiederà, in particolare, una solida cultura della qualità , una cultura della qualità in cui il decisore della qualità sia più un allenatore che un proceduralista. Una cultura in cui le competenze siano coltivate lungo tutta la catena. Infine, sarà fondamentale la gestione e il monitoraggio della soddisfazione del cliente, attraverso l'identificazione e la misurazione di indicatori rilevanti.

Come ha riassunto perfettamente uno dei responsabili della qualità intervistati : "La qualità deve essere il direttore dell'orchestra delle prestazioni aziendali, una cassetta degli attrezzi al servizio dell'azienda e delle ambizioni della Direzione Generale".

Leggi di più

Scarica la sintesi dello studio internazionale sulla qualità
Per completare questo modulo, abilitare JavaScript nel browser.

Protezione e rispetto della privacy

Il trattamento dei dati personali è necessario per l'esame della Sua richiesta, fatta in qualità di professionista, al Gruppo AFNOR. Se necessario, questi dati possono essere utilizzati anche per inviarvi informazioni commerciali.

In conformità alla normativa europea vigente, avete il diritto di accesso, rettifica, cancellazione, revoca del consenso, limitazione del trattamento, opposizione al trattamento e portabilità dei vostri dati.

Tali diritti possono essere esercitati inviando un messaggio al DPO di AFNOR.

Per i francofoni: cliccare qui.

Per gli anglofoni: fare clic qui.


Informazioni dettagliate sull'utilizzo dei vostri dati e sull'esercizio dei vostri diritti sono disponibili nella Carta del Gruppo AFNOR sulla protezione dei dati personali e della privacy.

Fare clic qui per leggerlo.

Ultime notizie
dalla rete internazionale

Taiwan

A Taiwan, Jinzhou Machinery Industry Co., Ltd. verifica la propria impronta di carbonio con la certificazione ISO 14064-1

Jinzhou Machinery Industry Co, Ltd. è stata fondata nel 1990. È specializzata nella progettazione e produzione di ingrassatori manuali, ingrassatori pneumatici, accessori per ingrassatori, pistole sparachiodi manuali, pistole sparachiodi pneumatiche e utensili pneumatici speciali per l'automobile, l'aviazione e l'agricoltura. L'azienda fornisce

Per saperne di più "
Germania

Misurare l'impronta di carbonio utilizzando lo standard internazionale ISO 14067: uno strumento prezioso nella lotta al cambiamento climatico

Secondo il Global Footprint Network, un'organizzazione di ricerca internazionale che sviluppa e promuove strumenti per promuovere lo sviluppo sostenibile, ci troviamo in una situazione di deficit ecologico. Le conseguenze del cambiamento climatico sono già presenti oggi, come dimostra l'attuale 6° rapporto di valutazione del Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (IPCC). La lotta contro

Per saperne di più "
Notizie internazionali

Creazione di una nuova filiale in Croazia: AFNOR International rafforza la sua posizione in Europa

Un nuovo arrivato nel 2024: AFNOR Croatia d.o.o. Creazione di una nuova filiale in Croazia. AFNOR International si impegna a rafforzare la fiducia delle imprese certificando le loro soluzioni e i loro sistemi di gestione, nonché formando i loro dipendenti sulla base di standard internazionali. Con una rete globale di 37 uffici in tutto il mondo

Per saperne di più "
Notizie internazionali

La non qualità nell'industria, una miniera d'oro da sfruttare

Nell'industria, la non qualità è spesso equiparata agli scarti, ai prodotti non conformi destinati alla distruzione. Il costo della non qualità è quindi la perdita di profitto associata a questi scarti. C'è anche un costo per il marchio in termini di immagine. Ma in realtà questa è solo la punta dell'iceberg.

Per saperne di più "
Torna all'inizio
Vai al contenuto principale